Elettricista industriale e commerciale: chi sono e cosa fanno

La professione di elettricista ha svariate sfaccettature. A seconda dell’area di competenza, ci sono coloro che soddisfano le esigenze residenziali, commerciali o industriali. Prima di scegliere uno per la vostra attività, dovreste conoscere la differenza tra uno industriale e uno commerciale. Anche se sono apparentemente simili, ciascuno ha una particolare specializzazione.

 

Chi è un elettricista industriale?

 

In termini più semplici, un elettricista industriale ripara, testa e fa la manutenzione delle apparecchiature elettriche. Generalmente, presta servizio in fabbriche, impianti e miniere. Sono richieste conoscenze e competenze avanzate per gestire la gamma di apparecchiature complesse utilizzate. Come abbiamo appena detto, in tanti sono sotto le dipendenze di:

  • aziende minerarie;
  • produttrici di acciaio; costruttrici di automobili;
  • grandi realtà elettriche. 

 

Svolgono ogni tipologia di mansione, ma con particolare riguardo ai macchinari idraulici, pneumatici e non solo. Oltre alle nozioni di base, bisogna pure saperne di robotica e delle altre attrezzature impiegate in tali settori. Di solito riferiscono ai responsabili della struttura o ai supervisori della manutenzione e sono responsabili:

 

  • dell’esecuzione delle riparazioni;
  • della manutenzione;
  • dei controlli di sicurezza.

 

Quando deve essere chiamato?

 

Un elettricista industriale è tenuto a far funzionare senza problemi una grande fabbrica. Inoltre, garantire la sicurezza e l’efficienza degli strumenti professionali. Nel dettaglio, svolgono i seguenti compiti e mansioni:

 

  • Installazione nuovi impianti elettrici;
  • Risoluzione dei problemi delle apparecchiature elettriche;
  • Riparazione e manutenzione delle attrezzature.

 

Anche gli elettricisti industriali sono tenuti a maturare diversi anni di apprendistato, con i relativi certificati e qualifiche. Dal momento che gli stabilimenti hanno specifiche è fondamentale essere altamente qualificati, flessibili e adattabili. Qualità atte a una ottimale gestione dei sistemi ad alta tensione e altri componenti essenziali nel processo di fabbricazione.

 

Chi è un elettricista commerciale?

 

Gli elettricisti commerciali, invece, sono specializzati nel fornire riparazioni elettriche, manutenzione e controlli di sicurezza all’interno di:

 

  • uffici commerciali;
  • negozi al dettaglio;
  • luoghi correlati. 

 

Gli elettricisti commerciali possono anche progettare, pianificare e schematizzare impianti specifici per le singole esigenze; così come i condotti di tubi o tubazioni richiesti dalle normative locali.

 

Questa categoria ricorre perlopiù a utensili manuali, tra cui cacciaviti, pinze e coltelli, oltre a strumenti elettrici e di monitoraggio. È in grado di cooperare con un’ampia gamma di clienti, tra cui costruttori, impiegati d’ufficio e proprietari di edifici. A volte occorrono servizi speciali, così come di riparazione e manutenzione che comunemente si trovano nei complessi abitativi. Quasi certamente troverete un addetto che opera su commissione per edifici e imprese di medie e grandi dimensioni, tra cui:

 

  • centri commerciali; 
  • ristoranti; 
  • palazzi governativi e grattacieli.

 

Quando deve essere chiamato?

 

Se possedete, gestite o avete la responsabilità un ufficio, un’azienda o un franchising, potreste averne bisogno. Un elettricista commerciale è in grado di occuparsi del vostro fabbisogno di elettricità e di energia. Se quello che vi compete è delegare l’installazione, il ricablaggio o la posa dei cavi, allora capitate nel posto giusto. Altri compiti e mansioni che gli elettricisti commerciali svolgono sono:

 

  • Installazione nuove apparecchiature o ricablaggio apparecchiature esistenti;
  • Riparazione o manutenzione di sistemi di riscaldamento e raffreddamento;
  • Installazione di sistemi di allarme di sicurezza o di componenti elettrici come interruttori e luci;
  • Progettazione di impianti elettrici o funzionamento a partire da progetti esistenti;
  • Seguire le linee guida locali, statali e nazionali per il cablaggio e gli impianti elettrici;
  • Guidare un team di elettricisti e formare apprendisti.

 

Gli elettricisti commerciali sono la più comune delle due professioni. Il lavoro si concentra sul funzionamento efficiente dei cavi e dei componenti elettrici di una compagnia. Un vero specialista ha una formazione pertinente, ed ha frequentato appositi corsi post-apprendistato. In tanti partono da qui, dall’impegno sul campo come trampolino di lancio per diventare un ingegnere elettrico.

 

Un’ultima parola sugli elettricisti industriali e commerciali

 

Gli elettricisti industriali e commerciali richiedono entrambi le stesse conoscenze di base. Tuttavia, la loro specializzazione è in due aree diverse:

 

  • gli elettricisti industriali sono esperti nella risoluzione dei problemi all’interno dell’industria manifatturiera; 
  • gli elettricisti commerciali sono esperti nelle riparazioni elettriche e nella manutenzione all’interno del luogo di lavoro tradizionale. 

 

Sapere la differenza tra le due cose dovrebbe aiutarvi a determinare qual è la figura più appropriata al vostro caso. Per quanto riguarda invece l’ambito domestico hai comunque ampia scelta. Puoi ad esempio visitare il sito www.elettricistamilano.info se abiti a Milano o nelle sue vicinanze. 

 

Leave a Reply